Scozia: Le Highlands e l'isola di Skye

Scozia: Le Highlands e l'isola di Skye

Info in arrivo
Scozia: Le Highlands e l'isola di Skye
Info in arrivo

Castelli leggendari, alte scogliere a picco sul mare, laghi con mostri marini, treni a vapore, fiumi di whisky, uomini che indossano gonne e suoni di cornamuse. Il tuo prossimo viaggio nel grande nord della Scozia inizia qua!

Avventura
In viaggio con
  1. Emanuele Bartolini

Itinerario di viaggio

Giorno 1

Partenza

Si vola in Scozia

Partenza da Milano e arrivo ad Edimburgo in mattinata. Ritiro del nostro van e trasferimento verso il nostro hotel. Pomeriggio libero per iniziare a visitare Edimburgo, la meravigliosa capitale della Scozia. 

Pernottamento: Edimburgo

Giorno 2

La strada per le Highlands

Da Edimburgo a Glencoe

Dopo una sostanziosa colazione inglese ci mettiamo in marcia verso le terre del nord. Guidare in Scozia è meraviglioso, si passano scenari incantati e paesaggi unici e le distanze non son mai troppo lunghe. 

Appena usciti da Edimbugo vedremoThe Kelpies, due enormi teste di cavallo alte 30 mt che sorgono sul canale. Arrivati nella cittadina di Sterling visiteremo prima il castello della città e poi quello di Doune, porta di ingressso a Grande Inverno nella serie "Il trono di spade". 

Si riprende la strada per il nord attraverso “le Highlands in miniatura” cioè il Parco Nazionale dei Trossachs, l'area dei laghi luminosi, delle foreste addormentate e degli accoglienti villaggi di Loch Lomond ad ovest di Stirling. La zona merita senza dubbio una sosta per ammirare il paesaggio. 

Arrivo a Glencoe e serata libera

Pernottamento a Glencoe

Giorno 3

La Valle Perduta e il Treno per Hogwarts

Trekking nella preistoria e treni a vapore

Dopo colazione partiamo per uno dei trekking più belli di tutta la Scozia. Siamo nella valle di Glencoe, le colline sono ricoperte da un morbido manto erboso e contrastano le aride vette delle montagne mentre cascate e ruscelli scorrono impetuosi tra le rocce. Il percorso dura 4 km e porta fino alla valle perduta. Il trekking è alla portata di tutti e impieheremo circa tutta la mattinata per farlo.  

Al rientro dal trekking, dopo quasi mezz'ora di strada, raggiungeremo il Glennfinnan Viaduct per ammirare il passaggio del treno di “Harry Potter”.  Il paesaggio è fantastico e a seconda degli orari potremo anche decidere di pranzare in mezzo al verde. Nel pomeriggio visiteremo uno dei siti scozzesi più belli e famosi, l'Eilean Donan Castle. Il castello sorge su un'isola minuscola in cui convergono 3 laghi. Vi si accede da un piccolo ponte e chi vorrà potrà visitarlo anche all'interno. Sopra l’ingresso ad arco c’è una scritta in gaelico che recita “finche c’è un MacRae all’interno, non ci sarà mai un Fraser all’esterno”, riferendosi all’antico legame tra i due Clan. 

Arrivo a Broadfort nel tardo pomeriggio e serata libera

Pernottamento sull'isola di Skye

Giorno 4

L'Isola di Skye

La Penisola di Trotternish

Sveglia presto all'alba per godere di tutto il tempo necessario a visitare il nord dell'isola di Skye. 

Trotternish è la penisola più settentrionale. La sua più famosa caratteristica è costituita dalla Trotternish landslip, un’enorme faglia geologica di circa 30km che corre per tutta la lunghezza della penisola. La faglia contiene una delle più famose attrazioni di tutta la Scozia: l'Old Man of Storr, un picco roccioso isolato. Per arrivare ai piedi del pinnacolo ci vorranno circa un paio di km, la camminata durerà meno di un'ora e mezzo a/r. 

Poco più a nord vedremo la Kilt Rock, una scogliera a forma di Kilt da dove scende una cascata diretta verso il mare
. Sul versante ovest della penisola faremo un'altra camminata incredibile, questa volta, nella “valle delle fate” . Le Fairy Glen sono un luogo mistico, ricco di leggende e miti che rendono questa zona dell'isola uno dei posti più magici al mondo. 

Notte in uno dei minuscoli villaggi dell'isola. 

Pernottamento sull'isola di Skye

Giorno 5

Da Skye al lago di Loch Ness

Gita al faro e l'incontro col mostro marino

Siamo nel punto più ad ovest dell'isola di Skye e stamani si inizia con una bella camminata fino al Neist Point Lighthouse, uno dei fari più famosi in Scozia. Percorso totale 2,2 km a/r per circa 1 oretta di trekking. Questo paesaggio è fra le cartoline più belle di questa terra. In tarda mattinata si raggiungono le Fairy Pools, una serie di piscine naturali e cascate davvero molto belle.

A seguire ci dirigiamo verso il leggendario lago di Loch Ness passando da sud e fermandosi al bellissimo castello di Urquhart. Pomeriggio a disposizione per visitare Inverness dove si può passeggiare sul lungofiume fino alle Ness Islands, collegate l’una dall’altra da passerelle stile vittoriano. Questa città è un mix di bellezze naturali, pittoresche stradine, rovine medievali e siti preistorici.

Pernottamento ad Inverness

Giorno 6

Edimburgo

La meravigliosa capitale della Scozia

Da Inverness si scende lungo la A9 attraverso il Cairngorms National Park, si passa da Perth e dal Queens ferry bridge fino ad arrivare finalmente ad Edimburgo, la meravigliosa capitale della Scozia. Il viaggio durerà circa 3 ore. 

Oltre a essere una città bellissima, Edimburgo funziona alla perfezione. Ha un centro storico medievale ed un elegante quartiere georgiano detto New Town, ricco di giardini e palazzi neoclassici. Il centro è sovrastato dal Castello di Edimburgo, sede dei gioielli della corona e della pietra del destino e la sua strada più famosa è la Royal Mile.

Nel pomeriggio potremo visitare la bellissima St. Giles Cathedral, esempio di architettura gotica, situata anche questa nel cuore di Edimburgo. Se si vuole avere una vista super sulla città si deve raggiungere la cima della collina di Calton, da dove si vede benissimo anche il National Monument of Scotland

In serata ci lanceremo fra le stradine intorno alla Grassmarket, ricca di club e cuore della vita notturna della città. Qua si trova anche il locale che ha vinto il premio di miglior bar della Gran Bretagna, con quasi 150 tipi di birra e whisky. 

Pernottamento ad Edimburgo

Giorno 7

Goodbye Scozia

Si torna a casa

Riconsegna dei nostri mezzi e partenza per l'Italia con il volo di ritorno. 

Avrete appena realizzato di aver fatto un viaggio indimenticale e non vorrete più dirvi ciao! 

METEO: Il bello della Scozia viene gran parte dal suo meteo folle. I colori nitidi dei paesaggi, l’atmosfera cupa e selvaggia, quel velo malinconico che la incornicia lo si deve soprattutto alla pioggia, al vento e a quei nuvoloni grigi che la contraddistinguono. In fin dei conti come dicono loro: l’acqua di oggi è il whisky di domani.

PERNOTTAMENTI: Dormiremo spesso in piccole guesthouse che avranno la possibilità di accoglierci. Nelle Highlands è diffcile trovare grandi strutture, per questo le camere verranno condivise con più persone del gruppo. La qualità delle guesthouse in Scozia è molta alta e abbiamo scelto fra alcune delle migliori. 

PARTENZA: Per questo viaggio si partirà da Milano. Si possono valutare partenze da altri aereoporti italiani in base agli orari del volo originale e prima di aver effettuato l'acconto.

DIFFICOLTA': Per questo viaggio non è richiesta alcuna preparazione atletico/fisica, i trekking sono alla portata di tutti. 

INFO UTILI: Prima della nostra partenza, come ogni viaggio, verrà creato un gruppo whathsapp dove potrò darvi i migliori consigli, (compreso sull'abbigliamento) e dove ci coordineremo sia prima che durante il viaggio. 

 

La quota comprende:

  • Volo diretto in classe economica dall’Italia
  • Tutti i pernottamenti
  • Mezzo privato per l’intera durata del viaggio
  • Benzina e parcheggi
  • Direzione tecnica da parte del tour leader
  • Tasse di ogni genere
  • Assicurazione medico, bagaglio
  • Polizza annullamento

 

La quota non comprende:

  • I pasti 
  • Gli ingressi ai siti
  • Spese di carattere personale
  • Quanto non espressamente menzionato alla voce “la quota comprende”

Vuoi informazioni aggiuntive?

Leggi le domande frequenti

Vai alle FAQ

Lasciati ispirare dalle immagini

Loading...