Petra e Instagram: ecco dove fare le foto perfette

Petra e Instagram: ecco dove fare le foto perfette

Una foto indimenticabile da Petra? Ecco tutti i segreti degli esperti Instagram!

Daniel Mazza

Daniel Mazza

Mondo Aeroporto

Ci sono luoghi talmente belli che a vederli non sembrano reali. E, tra di essi, non si può non citare Petra.


Sito archeologico a 250 chilometri da Amman, capitale della Giordania, Petra è soprannominata “la città rosa”. Perché? Perché è esattamente questo, il suo colore: intagliati nella roccia, e per la maggior parte riferibili a sepolcri, i suoi edifici sono d’un rosa quasi irreale. Motivo per cui Petra è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, ma anche una delle sette meraviglie del mondo moderno.


Ma come si arriva a Petra? Quanto tempo serve per visitarla? E, soprattutto, come scattare la foto perfetta? Scopriamolo insieme.

 

Petra: guida alla visita

 

È talmente vasto, il parco archeologico di Petra, che per visitarlo serve almeno un giorno intero. Il punto di partenza ideale è Wadi Musa: cercate qui il vostro alloggio e la mattina, di buon’ora, dirigetevi verso il Visitor Center (l’ideale è prenotare un albergo per un paio di notti, soprattutto se si intende vedere anche Petra by night, tre notti se si vuole aggiungere una visita a Piccola Petra o Petra la Bianca).

 

Il periodo migliore per programmare il proprio viaggio è tra marzo e maggio, oppure tra settembre e ottobre. Il costo di ingresso è di 50 dinari giordani, circa 63 euro, se si soggiorna in Giordania; se invece si sta effettuando una gita in giornata da un Paese confinante, il costo è di 115 euro. Se si intende visitare Petra di notte, poi, bisogna mettere in conto 21 euro in più. Ma non abbiate paura: sono soldi spesi benissimo!

 

Aperto dalle 6 alle 18 in estate, e dalle 6 alle 16 in inverno, il Visitor Center è il punto di partenza per l’esplorazione della città rosa. Da qui, si cammina lungo il Siq Trail fino al Tesoro, quella porta/facciata alta 40 metri che di Petra è il simbolo. Cosa fare a quel punto? Si può camminare fino al Monastero (tempo di percorrenza un’oretta, ma i gradini sono ben 850) oppure salire sino al punto panoramico indicato come “The best view in Petra”.

 

Petra: quando e dove scattare le fotografie migliori

 

Se da Petra, oltre che un ricordo scolpito nel cuore, volete portarvi a casa anche straordinarie fotografie (e fare il boom di like su Instagram), è necessario adottare qualche accorgimento: stiamo parlando infatti di un sito tra i più turistici al mondo, e si sa quanto il sovraffollamento sia l’antitesi dello scatto perfetto.

 

Il momento migliore? Il tardo pomeriggio, rimanendo anche un po’ oltre l’orario di chiusura (se vi rimarrete una mezz’oretta in più, nessuno vi dirà niente). Oppure l’alba, provando ad essere tra i primi ad entrare. Si può scattare dal famoso punto panoramico, oppure seguire i beduini lungo uno di quei sentieri in salita che da soli non sarebbe possibile percorrere: dall’alto, la vista sul Tesoro toglie il fiato. E di solito il beduino che accompagna i turisti, con incredibile agilità, si arrampica ancor più in alto così da scattare foto incredibili ai suoi “clienti”.

 

Una foto ancor più spettacolare la si può scattare partendo dalle Tombe Reali, che dal Tesoro distano una mezz’oretta. Basta percorrere i 3.5 chilometri tra andata e ritorno dell’Al Khubtha Trail per immortalare una distesa di gradini in arenaria policroma che virano dal rosso al rosa, e dal bianco all’ocra. Una volta in cima alla salita, un cartello scritto a penna annuncia che qui si trova la “Best view in the world” e - in effetti - pare proprio così: da lassù in cima, la vista sul Tesoro è incredibile. Sul serio. E se si prosegue ancora un po’, si raggiunge il bar d’un beduino che - per due dinari - offre un tè alla menta e un tappeto rosso su cui sedersi per un selfie con vista.

 

Petra by night, per un’emozione che resta nel cuore

 

Ma c’è un’esperienza da fare a Petra che renderà il vostro viaggio ancor più indimenticabile. Stiamo parlando di Petra by night, uno spettacolo che va in scena ogni lunedì, mercoledì e giovedì tra le 20.30 e le 22.30.

 

Il punto di ritrovo per il tour guidato è il Visitor Centre: da qui, ci si incammina lungo il Siq e sino al Tesoro guidati dalla luce di 1500 candele. Sarà talmente intensa, l’emozione, che difficilmente ce la si potrà dimenticare.

 

 

A cura di Laura Alberti


Leggi anche

Islanda: i consigli per scattare una foto perfetta all’aurora boreale

Islanda: i consigli per scattare una foto perfetta all’aurora boreale

Come fotografare uno dei fenomeni naturali più incredibili del mondo come l’aurora boreale?

Scopri
Petra e Instagram: ecco dove fare le foto perfette

Petra e Instagram: ecco dove fare le foto perfette

Una foto indimenticabile da Petra? Ecco tutti i segreti degli esperti Instagram!

Scopri
Trekking e mongolfiere in Cappadocia: cosa sapere prima di partire

Trekking e mongolfiere in Cappadocia: cosa sapere prima di partire

È come un sogno: i camini delle fate a disegnare il suo paesaggio e le mongolfiere a solcarne il cielo

Scopri
Marocco - Esperienza nel deserto con i berberi

Marocco - Esperienza nel deserto con i berberi

Dormire in una tenda berbera, circondati dalle dune e con le stelle ad accendere la magia.

Scopri

Pronto a partire?

Giordania

6 giorni
Giordaniad

Islanda - Il grande nord

8 giorni
€ 1.290
Islanda - Il grande nordd

Islanda Ring Road

11 giorni
€ 2.190
Islanda Ring Roadd

Bali Dream: Indonesia

10 giorni
€ 2.190
Bali Dream: Indonesiad
Scopri tutti i viaggi
Loading...